Tag: Web design

In questo articolo elenco i 5 modi migliori per perdere un cliente per un lavoro di web design che potrebbe essere un nuovo sito, un e-commerce, una ottimizzazione per i motori di ricerca. I clienti vogliono qualcuno che li capisca, che sia affidabile e preciso in fondo basta pensare a come noi ci comportiamo quando a nostra volta diventiamo dei clienti e dobbiamo acquistare un prodotto o un servizio.

  1. essere troppo prolissi e voler coinvolgere il cliente in tutte le nostre decisioni, i clienti spesso interpretano questo come un segno di indecisione
  2. dare troppe soluzioni al problema creando confusione, il vostro concorrente ne darà una sola, semplice, e si porterà a casa il lavoro
  3. non interessarsi ai messaggi che il cliente ci manda e parlare troppo
  4. essere antipatici
  5. fare un prezzo troppo basso o troppo alto, il cliente si insospettirà nel primo caso e scapperà nel secondo

Può essere interessante avere, sul proprio sito, uno sfondo con immagini che cambiano  in maniera casuale.
Il background con foto random si implementa su qualsiasi sito HTML o WordPress e Joomla con i dovuti accorgimenti.

Occorre per prima cosa creare un file CSS di questo tipo

body { -webkit-font-smoothing: antialiased; }

#page {
overflow: hidden;
position: relative;
background: #fff url(../../images/background/randomimage/rotate.php) 50% 100% no-repeat;
}

.no-top-a #block-top-a { background-image: none; }

Scaricate questo file PHP – rotate.php e mettelo in una cartella insieme alle immagini che potete chiamare come volete.
Ora il gioco sta nel richiamare via CSS il file rotate.php quindi state attenti ai path.
Ovviamente in base al CMS che usate dovrete creare uno style, associato a quel css e attivarlo sul vostro sito.

passare da joomla a wordpress

Passare da Joomla a WordPress può essere una richiesta esplicita di un cliente ma anche una necessità, o quanto meno la miglior soluzione a determinati problemi.

Passare da Joomla a WordPress perchè è impossibile migrare Joomla alla nuova versione

Come molti sanno le versioni Joomla 1.5 e 2.5 non sono più assistite da aggiornamenti. Migrare Joomla alla nuova versione 3.x può essere un grosso problema qual’ora Joomla sia stato personalizzato, ci siano componenti o moduli non presenti nella nuova versione, oppure per problemi vari relativi al tool di migrazione e alla sua compatibilità con il nostro Joomla. In questi casi può capitare di trovare più efficiente passare da Joomla a WordPress usando un plugin chiamato FG Joomla che trasferisce articoli, categorie, menu ecc ecc

Passare da Joomla a WordPress per fare un restyling

Se il cliente vuole fare un restyling del sito e come mi è capitato è stufo di Joomla può capitare che vi chieda di voler passare a WordPress perchè ha visto “quel bellissimo template di WordPress”.
In questo caso sarà nostro dovere informarlo sui pregi e difetti per poi eseguire il lavoro.

Quando non conviene passare da Joomla a WordPress

Se il nostro Joomla è basato su componenti e moduli particolari, vedi ad esempio un catalogo in Zoo, oppure ha un creazione ecommerce con Virtuemart dobbiamo sapere che passare a WordPress significherà dover rifare da zero una buona parte di lavoro. Se il tool di migrazione di Joomla funziona potrebbe essere meglio convincere il cliente a restare su Joomla.

Quando vi viene proposto di passare da Joomla a WordPress per inconpentenza

Se il cliente incappa in un webmaster che odia o non conosce Joomla sarà normale che la prima proposta sarà quella di “liberarsi di Joomla che non va bene” !!!
Ma così è come fare la volpe con l’uva. E’ molto facile elogiare i pregi di WordPress ed evidenziare i difetti di Joomla ma ovviamente sarebbe possibile fare anche il contrario.

Le URL’s dopo il passaggio da Joomla a WordPress

Quando si passa da Joomla a WordPress le URL’s potrebbero cambiare; potrebbe essere compresa la categoria in uno e non nell’altro e questo genererebbe un grosso problema con le URL’s indicizzate in Google che non verrebbero più trovate dando errori 404.
Per ovviare a questo problema occorrerà implementare delle regole di redirection o usare pagina per pagina il redirect 301 oppure prestare attenzione a ricreare le URL’s in modo identico.

Conclusioni

Se sei interessato al passaggio del tuo sito da Joomla a WordPress contattateci per un preventivo o un’analisi di fattibilità che tenga conto di vantaggi e svantaggi. Nel nostro portfolio clienti selezionando WordPress è possibile vedere alcuni lavori di migrazione da Joomla a WordPress

Web Agency Gdmtech

Gdmtech Web Agency è a Milano in Via Stefanardo da Vimercate 28 all’interno del prestigioso Coworking Login dove decine di Agenzie e professionisti del settore lavorano e si confrontano sulle nuove tecnologie. Siamo piccoli, preparati, ci occupiamo di pochi clienti alla volta e li seguiamo con cura.

Tutte le aziende vorrebbero la loro Web Agency di fiducia

Parlando con i clienti è sempre più chiaro che le aziende fanno fatica a trovare un agenzia o anche un professionista che li segua, li ascolti e li accompagni attraverso il percorso articolato del mondo del Digital Marketing. Tutti noi come consumatori proviamo quella vena di sconforto di quando abbiamo a che fare con qualcuno che sembra disinteressato alle nostre esigenze e interessato esclusivamente a spillarci del denaro dal portafoglio nel modio più veloce possibile.

Web Agency e professionisti che sub-appaltano

Un’altro scenario negativo in cui un azienda alla ricerca di una Web Agency può incorrere è quello di agenzie o professionisti del web che non eseguono i lavori in casa ma delegano e subappaltano le attività ad altri professionisti sfruttati o professionisti che lavorano all’estero, Indiani ad esempio. In questo caso la filiera si allunga, le energie si disperdono. La creazione di un ecommerce, lo sviluppo di un sito web sono attività delicate a livello di comunicazione, fallire nella comunicazione cliente-fornitore significa fallire nel progetto.

Il cliente  espone il suo progetto e le sue esigenze al commerciale che le gira al responsabile che le subappalta a sua volta al professionista. Tutti ci devono guadagnare e il risultato è spesso un lavoro scadente e costoso.

La web agency ideale? Quando parli con la persona che effettua il lavoro in prima persona

Quando l’azienda dialoga direttamente con il responsabile del progetto che svolge effettivamente il lavoro nella web agency si creano delle condizioni di efficacia ed efficienza impensabili.
Anche come consumatore preferisco questo scenario e cerco di rivolgermi sempre alla persona che in primis ha usato un prodotto o lo produce. Nel mondo dei servizi questo è ancora più evidente.

Web Agency grande o piccola?

Bella domanda? Le aziende a volte preferiscono rivolgersi a web agency grandi perché hanno la sensazione di essere più coperte. Tuttavia ultimamente sembra che le grosse web agency, con costi elevati, siano quelle più esposte al rischio di fallimento mentre le piccole web agency con 2 o 3 professionisti sono molto più veloci a muoversi insieme ai cambiamenti del mercato e a resistere agli scossoni. Io tiro l’acqual al mio mulino e vi invito a riflettere sulle qualità di una piccola web agency e al servizio che può offrire alla piccola media azienda. Il rapporto diventa molto collaborativo e umano e gli obiettivi sono comuni. Se il tuo cliente ha successo continuerà a lavorare con te…questo è quello che crea le fondamenta del modo di lavorare di una piccola web agency.

siti per vacanze e viaggi

Un eccitante template WordPress per un sito di viaggi, Tours, vacanze e avventure.
Versatile, emozionante e pulito, lo proviamo e vi facciamo sapere 🙂
In questi anni abbiamo sviluppato molti siti per agenzie di viaggi e progetti relativi a avventure e itinerari nel mondo, dai un’occhiata al nostro portfolio.

5 concetti sbagliati sui web designer che ogni cliente dovrebbe sapere

Se sei un professionista devi per prima cosa rispettare la tua professionalità, poi devi rispettare i clienti e soddisfare le loro esigenze. Se non rispetti il tuo lavoro rischi di dover chiudere bottega e se chiudi bottega saranno proprio i tuoi clienti che perderanno una preziosa risorsa.


1 Il cliente crede di essere il tuo padrone

A meno che il tuo cliente non ti permetta di fatturare con costanza e tramite un contratto pluriennale una cifra tale da consentirti di lavorare solo per lui (dalle 5000 euro in su) tu devi portare avanti più progetti.
I clienti credono che tu lavori per loro perchè ti hanno dato un anticipo di 2000 euro e non capiscono che se tu esisti come libero professionista e non hai ancora chiuso la saracinesca è perchè guadagni abbastanza bene e ti puoi sostentare; per guadagnare bene devi fatturare una discreta cifra e quindi devi avere molti clienti.

Come risolvere questo?

Ci sono tanti modi per far capire loro che stai lavorando anche ad altri progetti e non possono pretendere che tu sia sempre a loro disposizione per telefonate, riunioni e incontri. Dal non rispondere al telefono, al chiedere di scrivere una email perchè oggi non puoi parlare al telefono, al dire “ok inizierò a lavorarci dopodomani perché sto finendo una cosa”.
Del resto è vero! Se invece hai tempo allora dedicatici anima e corpo.
Dire ad un tuo cliente che oggi non puoi perchè devi lavorare ad un altro progetto significa rispettare gli altri clienti che hanno pagato e attendo anche loro.
[blockquote1]Spesso invece finiamo per fare passare davanti alla coda i più arroganti e penalizzare i più buoni.[/blockquote1]

2 Il loro sito creerà immediatamente una enorme fonte di contatti

I clienti credono che dal momento che il loro sito andrà online il loro business cambierà immediatamente. Credono che la gente che sta cercando i loro prodotti in Google immediatamente troverà il sito che gli hai fatto e quindi riceveranno una valanga di contatti. Del resto hanno spesso qualche migliaio di euro come potrebbe non essere così.

Come risolvere questo?

Occorre spiegare al cliente che la cifra spesa per la creazione del sito web non è il biglietto per il successo.
Google non sta aspettando con ansia che i tuoi prodotti e servizi siano finalmente pronti per essere proposti ai navigatori.
Ma la cosa più importante e semplice da spiegare è che anche i concorrenti hanno un sito web, che hanno speso magari molto di più di lui e non stanno dormendo per apparire nella prima pagina di Google.

3 Solo loro sanno cosa le persone vogliono.

Io sono il primo a dire che solo chi lavora da anni in un business sa come comunicare e proporre i propri servizi e che ognuno conosce i propri clienti.
Tuttavia ci sono delle regole di comunicazione oggettive che tanti clienti sembrano ignorare.
Ed ecco quindi che il tuo cliente ti chiede pop-up giganteschi con scritte giganti e colori sgargianti che si aprono a ripetizione, banner animati rimpinzati di immagini sgranate, musichette che partono in automatico e testi scorrevoli, colorati e sempre più grandi…tutte quelle cose che funzionavano 20 anni fa.

Come risolvere questo?

Con esempi pratici…io per esempio ho un piccolo elenco di siti trash e siti eleganti che mostro ai miei clienti.
Vedere all’opera i popup, le animazioni e le musichette medioevali e poi mostrare un sito pulito ed elegante fa il suo effetto.
Spiegando che in una stanza vuota un vaso al centro si nota molto di più che se ci metto intorno 10 cartelli colorati che indicano il vaso…il vaso sparisce e vedrò solo la confusione dei cartelli.

4 Gli spazi vuoti sono orrendi e vanno sempre riempiti con qualcosa!

[blockquote1]Cliente: “Mi hai fatto un sito web che assomiglia a qualcosa che io potrei fare in mezz’ora!”
Web Designer:”Si chiama stile minimalista, da un idea di grande professionalità”
Cliente:”OK ma c’è un sacco di spazio vuoto qui potresti metterci un’immagine con dei cagnolini?”
Web Deisgner:” … ”[/blockquote1]
web design problemi con i clienti
Spesso i clienti sembrano non avere la minima idea di cosa sia il buongusto, cosa siano le banali regolano di comunicazione ma sopratutto soffrono di quella che io chiamo “ansia del dire tutto”.
Un banner ad esempio deve invitare un navigatore a cliccare per scoprire di più su quella proposta o quell’evento…NON DEVE DIRE TUTTO DI QUELLA PROPOSTA O DI QUELL’EVENTO.

Risultato? Banner che sembrano dei videogames e loghi che sembrano delle pacchiane cineserie. Attenzione nono dico che io detengo la ragione assoluta e il gusto totale…assolutamente…parliamo di buon senso.

Dal momento che hai fatto loro il sito sei per sempre responsabile di qualsiasi cosa succeda

Quando finisco un sito web e lo consegno raccomando al cliente di gestire i Backup , tenere aggiornato il CMS, i plugin, i componenti e di scrivere nel blog articoli in modalità seo. E’ sotto-inteso che se non sa di cosa sto parlando mi può chiedere di occuparmene e in questo caso posso fare una proposta economica, ma normalmente non accade.
Passa un anno e il cliente mi chiama perchè lo slider non funziona più e vuole che glielo sistemi. Gli dico che va aggiornato e che le modifiche che ha fatto hanno fatto sballare i testi e le immagini, che ci devo lavorare un oretta e che ha un costo.
Dall’altro capo della cornetta sento dei mugugni !!!

Come risolvere questo?

Semplicemente chiedendo soldi. Sembra che questo sia uno dei più grossi problemi di molti liberi professionisti e freelance.
Chiedere i l giusto per il tuo tempo. Oppure sei tu a credere che il tuo tempo non valga? Bhè allora lo penserà anche il cliente.

Conclusioni

In conclusione tutti questi problemi e incomprensioni si risolvono imparando e col tempo, anche sbagliando ovviamente.
Quando avrete acquisito una buona professionalità capirete che i vostri clienti hanno bisogno di voi quanto voi di loro e a stabilire relazioni di muto rispetto.
Imparerete anche a selezionare i clienti tenendovi stretti e soddisfacendo al meglio quelli con cui vi piace lavorare di più. Occorre dare sempre il massimo.

sito web a pagina singola

Avete poco budget e volete comunque apparire in internet in modo professionale e comunicare tutto ciò che siete e fate?
Allora meglio una singola pagina ben fatta che un sito complesso, pieno di roba ma improvvisato e non professionale.

Un brutto sito come un biglietto da visita sgualcito

State visitando un nuovo potenziale cliente e vi accorgete che in tasca avete un biglietto da visita ma è sporco e sgualcito, cosa fate glielo date lo stesso o dite che siete rimasti senza biglietti?
Non sarebbe meglio prendere un foglietto e una penna e scrivere sopra il vostro numero di teleofno e email a mano?
Ecco un sito web fatto male, sconfusionato, improvvisato è come un biglietto da visita sporco e sgualcito, MEGLIO NON DARLO AL CLIENTE, VI ROVINEREBBE SOLO LE POTENZIALITA?
Magari avete un bell’hotel, ho una bella officina auto, o un’agenzia di consulenza e avete un sito spoglio, brutto e poco professionale. Magari un cliente se avesse trovato solo il vostro contatto in Google Map sarebbe venuto a trovarvi o vi avrebbe chiamato, vedendo il sito “ridicolo” non farà nanche la mossa di contattarvi perchè assocerà la mancanza di professionalità del sito a voi.

Una pagina singola che centra l’obbiettivo

Un cliente mi disse di voler essere su internet ma di avere un budget veramente basso da dedicare a questo progetto.
Gli proposi una pagina singola, tipo landing page, a cui non mancava nulla e il risultato fu eccellente.
Questo cliente ha speso pochissimo e ha avuto un ottimo prodotto. Potete giudicare voi stessi visitando questa pagina singola.
Ovviamente una pagina singola avrà i suoi limiti, ad esempio per l’indicizzazione sui motori di ricerca.

Riassumendo

In base al budget di cui disponete potete ambire ad avere la migliore soluzione web per quell’importo, con i suoi pregi e difetti.

Co-Working Login

Via Stefanardo da Vimercate 28
20128 Milano (MI) - Italy
  • [+39] 02.871.65.381
  • info@gdmtech.it
  • PI 00865500144
  • CF DMEGZN73A10F205M

Philosofy

I nostri clienti sono aziende e professionisti che vogliono sfruttare Internet per trovare nuovi clienti, aumentare i loro contatti, vendere i loro servizi e prodotti. Oltre alle normali attività di Web Design siamo esperti di ottimizzazione per i motori di ricerca e Digital Marketing. Ci occupiamo di corsi di web marketing in azienda, sviluppo di e-commerce con Opencart e Prestashop e Woocommerce, siti web in Wordpress e Joomla, migrazioni.
Gdmtech - Digital Web Agency Milano
Privacy Policy