La tua Web Agency a Milano | Web Design | Web Marketing | Seo

Consulenza legale Internet, termini e condizioni per siti web e Ecommerce, il parere dell’avvocato.

Consulenza legale Internet, termini e condizioni per siti web e Ecommerce, il parere dell’avvocato.
consulenza legale internet web ecommerce

La questione relativa all’implementazione nei siti dei testi per privacy, termini e condizioni e altre regole è sempre più sentita da chi apre un ecommerce o un semplice sito web. Abbiamo chiesto all’avvocato Marco Bigarelli di illuminarci rispondendo ad alcune domande. L’avvocato Bigarelli si occupa specificatamente di consulenza legale nel ramo It e Internet a Milano; abbiamo scoperto che spesso ignoriamo l’importanza di questi aspetti legali quando avviamo la nostra atttività online, ecco le domande in merito agli aspetti legali di privacy e terms&considtion su siti web e commerce che abbiamo posto con le relativo risposte. Buona lettura.

Contattaci per una consulenza

Avvocato, perché un freelance o una società dovrebbero preoccuparsi delle implicazioni legali relative all’apertura di un sito internet?

Il mondo digitale ha plasmato le modalità relazionali della nostra società attuale comportando effetti giuridici e profili etico-morali di rilevante portata che necessitano di adeguata regolamentazione normativa. Internet in particolare è la nuova dimensione in cui proliferano i rapporti fra i soggetti ed è ormai il luogo principale in cui ci si incontra per concludere affari. Proprio per questo motivo è importante che il titolare o gestore di un sito indichi in maniera chiara e precisa le finalità del sito stesso, disciplinando puntualmente i servizi che intende offrire ai propri utenti e definendo i diritti e gli obblighi sia dell’utente che del titolare del sito.

Quale documentazione occorre predisporre quando si decide di aprire un sito?

Dipende dalla tipologia di sito che si intende aprire, ovvero se si tratta di un sito personale oppure aziendale, di un sito di e-commerce specializzato nella vendita di beni e servizi oppure di un social network. Inoltre nella categoria dei siti e-commerce dobbiamo inoltre distinguere tra commercio elettronico “indiretto”, ossia quei siti in cui oltre alla contrattazione online è prevista la spedizione fisica del bene all’acquirente e commercio elettronico diretto, in cui l’oggetto dell’acquisto è un bene immateriale ovvero un servizio che non necessita di un supporto fisico per essere trasferito, ad esempio nei casi in cui si può usufruire del bene tramite il download o lo streaming. Comunque ad oggi direi che i documenti da predisporre sono almeno tre:

  1. termini d’uso e condizioni generali
  2. l’informativa sul trattamento dei dati personali (“privacy policy”)
  3. l’informativa sull’uso dei cookies.

Non bisogna dimenticare che i termini d’uso e le condizioni generali costituiscono un vero e proprio contratto vincolante tra due soggetti: da un lato il titolare del sito e dell’altro la generalità degli utenti o i singoli utenti/acquirenti.

Oltre alla documentazione da predisporre, quali sono le domande più frequenti che i gestori di un sito si pongono?

Anche qui dipende dal sito. Nella maggior parte dei casi il sito internet non è che la vetrina di un progetto molto più complesso. Le prime domande che si pone il gestore del sito attengono alle problematiche legali sottese allo sviluppo del progetto di Business. Una volta valutatati i rischi e la fattibilità del progetto si passa poi a definire i termini d’uso e le condizioni generali del sito che dovranno poi corrispondere alla veste grafica e funzionale del sito stesso. Generalmente i titolari di un sito si domandano come tutelarsi da eventuali responsabilità nei confronti di terzi che si avvalgono delle informazioni trovate sul proprio portale. Ci si chiede quindi quale sia la responsabilità per i contenuti trasmessi via internet, se anche il fornitore dei servizi di intermediazione dei contenuti possa essere ritenuto responsabile. Molte sono anche le domande connesse al diritto d’autore. Spesso ci si domanda come tutelare i contenuti inseriti nel proprio sito, oppure se si possono riprendere testi, piuttosto che grafica, immagini e suoni da altri siti, se si può utilizzare il codice di un sito altrui, se si può realizzare una rassegna stampa, se si può linkare a pagine di altri siti oppure se si possono inserire licenze Creative Common.

marco_bigarelli_avvocato-ecommerce-siti-webMarco Bigarelli – Avvocato consulenza IT

Avvocato, svolge da anni attività di consulenza legale relazionandosi con contesti aziendali dinamici e competitivi sia in Italia che all’estero. Ha maturato esperienze in diverse aree del diritto, affrontando sia tematiche afferenti al diritto industriale (diritto d’autore, copyright, brevetti, marchi, antitrust e concorrenza) sia problematiche giuridiche attinenti alle nuove tecnologie (contratti IT, licenza e sviluppo software, hardware, strategic outsourcing, data privacy), spaziando dalla contrattualistica internazionale alla cura dei rapporti con la Pubblica Amministrazione. Laureato in Giurisprudenza a pieni voti presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, è iscritto all’Ordine degli Avvocati di Roma. Contatta

Consulente web marketing e web Designer, si occupa di creazione siti e portali dinamici con Joomla e Wordpress, Restyling e revamp siti esistenti, campagne pubblicitarie online, Social media marketing, strategie di posizionamento sui motori di ricerca, analisi e consulenza, Ecommerce, cataloghi online autogestibili, soluzioni per il turismo, grafica, corsi e lezioni su Joomla, Wordpress, Seo e Html. Segui Graziano De Maio su Google+