La tua Web Agency a Milano | Web Design | Web Marketing | Seo

Consigli per Hotel e prenotazione online, quando il gestionale di booking ti si ritorce contro

Consigli per Hotel e prenotazione online, quando il gestionale di booking ti si ritorce contro

In questo articolo vediamo alcuni consigli in merito al tema Booking online sul sito web del tuo Hotel o B&B.

Spesso l’albergatore mi chiede un preventivo per un sito web con sistema di booking online e pagamento online per la sua struttura senza considerare se gli sia davvero necessario.
E’ possibile che il booking online ti si ritorcerà contro complicandoti il lavoro se non rendendolo caotico anziché facilitartelo.
Per Booking Online intendiamo un sistema di prenotazione stanze che gestisce la disponibilità nei vari giorni, le opzioni come mezza pensione, pensione completa e altre cose. In sostanza il cliente entra nel booking online, sceglie la stanza, verifica se nei giorni utili è disponibile, la blocca e paga una caparra online. A quel punto il sistema mostrerà quella stanza prenotata nelle date e quindi non disponibile. E’ il sogno di tutti gli albergatori… un sistema che fa tutto da solo!

Sistema tradizionale di prenotazione.

Il sistema di prenotazione tradizionale comporta che il cliente entra sul sito e compila un form con nome/cognome, email, telefono, da data a data, numero di persone e invia la richiesta.
L’albergatore risponde alla mail comunicando la disponiiblità di una stanza di quel tupo nelle date scelte e chiede di confermare (può essere richiesta una caparra via bonifico o paypal).

ECCO 3 COSE SU CUI DEVI RIFLETTERE PRIMA DI INVESTIRE DEL DENARO IN UN SISTEMA DI BOOKING ONLINE PER IL SITO DEL TUO HOTEL O B&B.

  1. Se usi anche Booking.com, Tripadvisor e “booking engine esterni” rischi di vendere delle stanze che sono state già vendute. Infatti il tuo sistema interno non sa se quella stanza è stata appena prenotata. L’alternativa sarebbe sincronizzare Booking e TripAdvisor con il gestionale di prenotazione interno ma questa è una cosa che è difficile da fare coi normali plugin di wordpress o joomla.
  2. Alcuni clienti proprietari d alberghi con cui ho lavorato mi dicono che preferisono ricevere le richieste, valutarle e rispondere in modo personalizzato perchè in questo modo sono in grado di spostare e riorganizzare le persone nelle camere in base a delle scelte strategiche … esempio, se l’ultima tripla è stata prenotata da 3 persone e arriva una richiesta per 3 persone più un bambino, l’albergatore può valutare di spostare i 3 in una doppia abbondante con letto aggiuntivo e far alloggiare la famiglia nella tripla con letto per bambini…era solo un esempio.
  3. Se offriamo un servizio di prenotazione online completo dobbiamo considerare che dovremo: > configurare il booking con tutte le stanze > configurare tutte le opzioni (letti aggiuntivi, fumatori, animali si/no, wifi ecc) > configurare le tariffe per le varie stagioni > predisporre pacchetti sconti e offerte per particolari eventi > configurare tariffe per mezza pensioni, b&b, pensione completa…

IL RISCHIO E’ CHE LA PRENOTAZIONE DIVENTA PER IL CLIENTE UN PERCORSO A OSTACOLI E PER L’ALBERGATORE UN CAMPO MINATO PIENO DI INSIDIE E FALLE

CONSIGLIO DEFINITIVO?

Sito normale con form di richiesta prenotazione con i campi nome, cognome, da data a data, bambini, persone, animali…l’albergaore riceve la mail, risponde con la disponibilità o meno via mail e la richiesta (opzionale), di bloccare la prenotazione con una caparra da pagare via paypal o bonifico…fine.
Consideriamo che oggi per farsi pagare un importo via paypal basta mandare un link così, con l’importo corretto alla fine (qui è 35) https://www.paypal.me/gdmtech/35 quindi è possibile costruire una mail standard molto carina pronta con il link per la caparra.
Per info su servizi web e web marketing contattaci
grazie
Graziano De Maio Team Gdmtech

Consulente web marketing e web Designer, si occupa di creazione siti e portali dinamici con Joomla e Wordpress, Restyling e revamp siti esistenti, campagne pubblicitarie online, Social media marketing, strategie di posizionamento sui motori di ricerca, analisi e consulenza, Ecommerce, cataloghi online autogestibili, soluzioni per il turismo, grafica, corsi e lezioni su Joomla, Wordpress, Seo e Html. Segui Graziano De Maio su Google+