La tua Web Agency a Milano | Web Design | Web Marketing | Seo

Come fare una Landing Page per aumentare le prenotazioni

Come fare una Landing Page per aumentare le prenotazioni

Via Bookingblog

Si parla spesso dell’importanza di promuovere il sito dell’hotel con varie azioni di Web marketing, come SEO, campagne Adwords o e-mail marketing. Spesso però ci si concentra enormemente sul messaggio da dare, sull’attività in sé e per sé, ma non ci si preoccupa del “dopo-click”.

Ovvero: che cosa accade quando l’utente ha cliccato il nostro bel banner o il nostro accattivante annuncio, o quando ha aperto l’e-mail che con tanta passione abbiamo cesellato per lanciare le offerte di Pasqua?

La Landing Page, sarebbe a dire la pagina dove atterra l’utente dopo aver cliccato, ha un’enorme importanza:

  • Se il linguaggio è utilizzato correttamente e la call-to-action è chiara e persuasiva, può immediatamente produrre conversioni, dal momento che il suo traffico – proveniente da un click volontario su un vostro messaggio promozionale – è senz’altro qualificato
  • Una landing che si carica velocemente e che contiene parole chiavi rilevanti è fondamentale per ottenere un buon “quality score” nel caso di una campagna PPC su Google

La landing page è l’anello di congiunzione tra il vostro potenziale cliente e la prenotazione: avete un’unica chance da giocare, dunque non sprecatela. Se perdete l’occasione, il cliente potrebbe andarsene e non tornare mai più. Una buona campagna marketing senza una landing page strutturata, sarebbe un vero spreco:

  1. Se state promuovendo un’offerta in particolare, non utilizzate come landing della campagna una pagina qualunque del sito, (ad es la homepage): l’utente si aspetta di trovarsi subito di fronte quello che gli è stato promesso, non ha tempo né voglia di cercare all’interno del sito. Se state sponsorizzando il pacchetto Benessere ad esempio, fatelo atterrare sulla pagina dedicata.
  2. Ricordate di controllare più e più volte che il link che manda alla vostra pagina sia quello giusto: potevo sorvolare su questo punto che mi pare scontato, ma avete idea di quanto sia frustrante essere indirizzati ad una pagina che recita “Errore 404”?! Lo stesso vale per la call-to action alla fine del copy.
  3. Mantenete perfetta coerenza tra quello che avete sponsorizzato e la pagina: stesso titolo, stessi colori, magari stesso incipit del vostro messaggio promozionale. Dovete rassicurare l’utente sul fatto che si trova davvero nel posto giusto per compiere l’azione desiderata.
  4. Scegliete per la promozione un titolo accattivante e, se si tratta di una campagna PPC, in linea con l’annuncio che ha condotto l’utente da voi. Se l’annuncio parla di Week End a Roma e non avete un’offerta per chi sta cercando quel determinato prodotto, meglio orientarsi su qualcosa di diverso.
  5. Mantenete una bella grafica ed un font chiaro, tutto deve essere integrato nel sito e senza dettagli che facciano sembrare la pagina sciatta. L’header e le immagini devono essere curate nel dettaglio. Questo farà sentire l’utente rassicurato e vi farà sembrare ai suoi occhi sempre professionali.
  6. Scrivete un testo non troppo lungo per non demotivare l’utente, con punti elenco o elenchi numerati, grassetti e piccoli paragrafi (niente sottolineati che non siano link), in modo da facilitare al massimo la lettura.
  7. Integrate il testo con una recensione positiva, tratta dal vostro guest book o da un sito di recensioni turistiche, questo trasmetterà fiducia e sicurezza.
  8. Non mettete link all’interno del testo, nemmeno ad altre pagine del vostro sito, in modo da non distogliere l’attenzione dell’utente. L’Azione da compiere deve essere una e una sola: la call-to-action finale.
  9. Inserite una Call-to-action ben chiara alla fine del discorso, magari con un bottone colorato e ben visibile. Meglio che sia una sola e non più di una. L’utente si trova sulla pagina solo al fine di prenotare un soggiorno.(vedi “Come guadagnare prenotazioni con le giuste call-to-action“)
  10. Aggiungete alla fine della pagina ben visibili tutti i numeri e le indicazioni per chiedere informazioni o comunicare (anche su skype o via chat se disponibili): ricordate che il momento di prenotare è quello in cui sorgono più dubbi e domande e voi dovete essere pronti a prevenire qualsiasi incertezza che ostacoli l’acquisto.

Via Bookingblog

Consulente web marketing e web Designer, si occupa di creazione siti e portali dinamici con Joomla e Wordpress, Restyling e revamp siti esistenti, campagne pubblicitarie online, Social media marketing, strategie di posizionamento sui motori di ricerca, analisi e consulenza, Ecommerce, cataloghi online autogestibili, soluzioni per il turismo, grafica, corsi e lezioni su Joomla, Wordpress, Seo e Html. Segui Graziano De Maio su Google+

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*